Sport

SALVEZZA… CON ANDAMENTO ALTERNO, PER L’AVEZZANO RUGBY

AVEZZANO – I gialloneri dell’Avezzano Rugby hanno concluso la stagione in penultima posizione nel campionato nazionale di serie B, nonostante il buon andamento della squadra nella prima parte della stagione, conquistando comunque la permanenza nella categoria.

«Anche un anno difficile e complicato come quello che abbiamo vissuto insieme può e deve insegnarci qualcosa, può e deve segnare comunque un momento di crescita per tutti noi. –  è il commento del tecnico della prima squadra, Alberto Santucci, che aggiunge – . Ringrazio tutti per l’opportunità che mi avete offerto e per la vostra disponibilità e spero che a breve si possa riprendere il cammino insieme, con sempre maggiore entusiasmo».

È della stessa opinione anche il capitano dei gialloneri Roberto Lanciotti ormai punto fermo della squadra. «Concludiamo questo campionato con un risultato non positivo e con un po’ di rammarico – ha detto – in alcune partite siamo riusciti ad esprimere bene il nostro gioco, in altre c’è mancata la lucidità mentale; sono sicuro che la squadra ha fatto il possibile – ha aggiunto il capitano giallonero – e che nessuno si sia risparmiato, ma tutti sappiamo che avremmo avuto le capacità per fare molto di più».

«Una stagione che sicuramente poteva darci qualche gioia in più – ha sintetizzato il presidente Alessandro Seritti – ma bisogna fare tesoro anche delle delusioni per poter pensare di crescere; a nome della società – ha detto Seritti – ringrazio ogni ragazzo che, nel campionato appena concluso, ha indossato la nostra maglia, dimostrando sempre un forte attaccamento ai colori gialloneri».

La stagione non è ancora conclusa per l’under 16 giallonera che continua a collezionare successi. I ragazzi allenati da Luca Terrenzio e Loreto Sorgi, infatti, dopo la vittoria di domenica, il 3 giugno prossimo affronteranno il Colleferro in una partita unica per accedere alla finale del torneo di categoria.

F.M.

Redazione

La redazione di MarsicaWeb mette l'informazione libera al primo posto, senza alcun compromesso. Si propone come voce dei cittadini e del territorio, sostiene il diritto di stampa e la libertà di pensiero, rifiuta ogni censura e condanna il fenomeno delle 'fake news'.