AVEZZANO – Situazione LFoundry di Avezzano, la Regione Abruzzo risponde subito alle sollecitazioni del sindacato e in particolare della Fim-Cisl provinciale di Antonello Tangredi.

Il Presidente vicario della Regione Abruzzo, Giovanni Lolli, a seguito delle richieste raccolte ha deciso di promuovere un incontro tra le rappresentanze sindacali e l’azienda LFoundry per il giorno lunedì 15 ottobre, alle ore 15, presso la sala Giunta di Palazzo Silone all’Aquila.

Giovanni Lolli

La richiesta di incontro era testa presentata innanzitutto dal segretario della Fim-Cisl Provinciale, Antonello Tangredi, sulla scorta di dati e circostanze che, effettivamente, fanno temere per il futuro prossimo del mega stabilimento di Avezzano. Cinesi andati via, nessun investimento, alcun nuovo prodotto e lavoratori a termine lasciati a casa. Segnali negativi che, effettivamente avrebbero dovuto mettere in allarme anche le istituzioni che, invece, come nel caso di De Angelis, hanno gridato all’aggressione nei confronti della direzione aziendale LFoundry e soprattutto di Galbiati.

Antonello Tangredi

A corollario di ciò, peraltro, c’è da segnalare un alterco davvero poco istituzionale a margine del recente incontro alla ex scuola Montessori di Avezzano, organizzato dalla Cna, su piccole e medie imprese. Scontro fra l’attuale inquilino del Palazzo Municipale e il segretario Fim Tangredi reo, secondo il sindaco, di aver fatto quelle dichiarazioni su LFoundry.

Sta di fatto che al contrario, Giovanni Lolli, con un passato da parlamentare e sindacalista, ha ritenuto di dover convocare subito le parti e, questo, proprio perché ha ritenuto che il toro andava preso per le corna da subito. Sperando di fare ancora in tempo.