Attualità INFRASTRUTTURE Sport

PALLAVOLO. GLI SFORZI DELLE SOCIETÀ SPORTIVE RESI VANI DALLA MIOPIA DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI

di Roberta Placida e Alessandro De Santis

AVEZZANO – Si sono svolte nel week end appena trascorso gli incontri di pallavolo femminile per le compagini del Volley Marsica Avezzano e Mar Avezzano rispettivamente per la serie D e per la 1^ divisione. Ma andiamo con ordine.

Il Volley Marsica, per la serie D, ha incontrato la prima in classifica Volley Roseto, con la quale è uscita sconfitta per 3-1 dopo un match agguerrito e dinamico per entrambe le squadre. Il match, già dall’inizio, si preannunciava brillante, in quanto, il Roseto non aveva mai perso un set e l’Avezzano, seppur con una formazione rimaneggiata, aveva voglia di fare bene sul campo di casa.

Vediamo nel dettaglio

Al primo set il Volley Marsica parte con le batterie scariche; il Roseto inanella punti su punti conquistando un vantaggio incolmabile per la squadra avezzanese che solo a piccoli tratti riesce a chiudere qualche punto a proprio favore. Il set è vinto dal Roseto per 14-25.

Nel secondo set la musica cambia completamente. L’Avezzano, dopo la strigliata del mister Ansini, cambia faccia; parte come un missile ad aggredire l’avversario che fa fatica a capire cosa stia accadendo e l’Avezzano mette a segno punti a raffica conquistando un buon margine di vantaggio che il Roseto non riesce a colmare. Il Roseto tenta una reazione per contrastare gli attacchi della squadra marsicana ma nulla di fatto. Il set è vinto dall’Avezzano per 25-20.

Il 3° e il 4° set vedono le due compagini in lotta punto su punto con entrambi le squadre decise a non regalare nulla l’una all’altra. Sono set equilibrati con un bel gioco da entrambe le parti. Alla fine la spunta il Roseto che ha fatto valere la sua posizione di prima in classifica e una Avezzano che verso la fine ha commesso qualche errore di troppo, ma è una squadra che cresce di partita in partita considerando che il Roseto, fino ad ora, non aveva mai perso un set.

L’altro incontro ha visto confrontarsi le squadre della MAR Avezzano con il Sulmona Volley per la 1^ divisione; partita vinta per 3-0 dalla squadra di casa con un discreto margine sui punteggi dei set. La MAR Avezzano ha giocato la sua partita come doveva, mentre per il Sulmona c’è da dire che ha presentato una formazione molto giovane (quasi una under 14) che ha ceduto con le ragazze della MAR, un sestetto esperto e compatto.

Permetteteci, al di là della cronaca meramente sportiva, anche qualche considerazione “politica”.  Il Sulmona Volley sta pagando il prezzo della sconsiderata miopia delle amministrazioni locali, le quali, hanno lasciato “a piedi” lo sport chiudendo le palestre una dopo l’altra per inagibilità o altro. Pertanto le associazioni sportive trovano molte difficoltà nel praticare lo sport senza le adeguate strutture e a pagarne il prezzo, purtroppo, sono sempre la cittadinanza e il territorio. Stessa cosa dicasi per le squadre Avezzanesi, ASD MAR compresa, che hanno visto assegnarsi, per un gioco a rimpallo delle responsabilità tra Provincia e Istituti scolastici,  le palestre provinciali ad Ottobre inoltrato, perdendo settimane fondamentali per la preparazione e anche per il reclutamento. Lo sport ha un alto valore formativo: è momento di forte aggregazione e insegna la lealtà e il rispetto per l’altro, sia esso compagno di squadra o avversario: bisogna promuoverlo e non ostacolarlo.

Vi lasciamo al video dell’intervista a Mister Galano della ASD MAR e a Mister Di Renzo del Sulmona Volley.

Redazione

La redazione di MarsicaWeb mette l'informazione libera al primo posto, senza alcun compromesso. Si propone come voce dei cittadini e del territorio, sostiene il diritto di stampa e la libertà di pensiero, rifiuta ogni censura e condanna il fenomeno delle 'fake news'.