Attualità Cronaca

TRUFFATRICI E PROSTITUTE. ROMENA VENTICINQUENNE SCOPERTA E DENUNCIATA DALLA POLFER AD AVEZZANO

AVEZZANO – Nuovo caso di giovani ragazze nomadi scoperte e denunciate dalla Polfer perché allontanate dalla Questura per una serie di truffe e raggiri soprattutto in danni di uomini anziani.

Si tratta di una ragazza di n25 anni, originaria della Romania, arrivata alla stazione ferroviaria di Avezzano dal campo nomadi di Villa Bonelli a Roma. La giovane farebbe parte, stando ai riscontri degli uomini della Polfer di Avezzano, del giro di prostitute-truffatrici che adescherebbero anziani clienti con la promessa di sesso a prezzi bassissimi per poi ripulirli di denaro e oggetti di valore eventualmente tenuti addosso.

La venticinquenne è stata trovata a girovagare per la stazione ferroviaria d Avezzano dai poliziotti che, insospettiti dai suoi movimenti, l’hanno fermata e sottoposta a controllo. Immediatamente è saltato fuori un foglio di via, emesso dal Questore dell’Aquila dopo una segnalazione del Commissariato di Ps di Avezzano, proprio per i reati sopra descritti. Gli agenti della Ferroviaria di Avezzano, quindi, l’hanno denunciata per l’inosservanza al provvedimento del Questore e rimessa sul treno per riportala al luogo di provenienza.

Redazione

La redazione di MarsicaWeb mette l'informazione libera al primo posto, senza alcun compromesso. Si propone come voce dei cittadini e del territorio, sostiene il diritto di stampa e la libertà di pensiero, rifiuta ogni censura e condanna il fenomeno delle 'fake news'.