di Germanico Patrelli

AVEZZANO – La città si è animata presto questa mattina, quando alle 7 ha avuto inizio davanti al palazzo del sindaco, perché ormai questo è diventato, la prima manifestazione degli ambulanti. Costoro si sono riuniti per protestare contro la scelta dell’Amministrazione comunale di spostare il mercato, anche se in fase di test, nella zona nord di Avezzano.

Nel susseguirsi delle ore si è gremita sempre di più la piazza e da lì è partito il corteo: circa 400 persone, armate di buon senso e pazienza a fare il giro delle strade del centro e a portare il loro dissenso a tutti i cittadini, che puntualmente sono disinformati dalle varie notizie distorte che vengono diffuse sia sulla pagina del sindaco, sia sul sito istituzionale del Comune, dove lo staff di De Angelis inquadra nelle dirette solo i componenti della maggioranza e solo le parti di discorsi del padrone dell’ex Palazzo di città, violando ripetutamente la par-condicio e così facendo propaganda.

Giunti in piazza Risorgimento, il corteo è stato interrotto per un intervento dei Vigili del Fuoco che erano stati allertati da un componente di famiglia di una anziana signora perché questa non rispondeva al telefono.

Quindi si è proseguito fino a Piazza della Repubblica davanti al Palazzo di Città dove si sono riuniti tutti i manifestanti e a voce alta hanno richiesto un incontro ufficiale nella piazza con l’assessore al commercio o con De Angelis stesso .

Ma nulla di fatto, né l’assessore Silvagni e né, tanto meno, Sua Assenza si sono presentati alla richiesta dei manifestanti, se non l’assessore all’ambiente,  primo fautore  dello spostamento del mercato per tutelare, a suo dire, la nuova Piazza Torlonia, con il portavoce Alfatti. Quando sono scesi tra la folla, questa giustamente ha chiesto di parlare con chi abbia voce in capitolo e non con loro… ma anche questa richiesta è rimasta inascoltata.

 

A far sentire la loro voce c’è anche l’ex sindaco di Avezzano Gianni Di Pangrazio che ha partecipato con i consiglieri di opposizione Mario Babbo, Roberto Verdecchia, Domenico Di Berardino, Cristian Carpineta, alla manifestazione.

A questo punto le associazioni dichiarano di proseguire con scioperi ad oltranza, previsti sia per il giorno 6 ottobre e sia per il giorno 13 ottobre, data dell’inaugurazione della nuova, per cosi dire, piazza Torlonia. I rappresentanti delle associazioni di categoria inviteranno anche l’ex Ministro Michela Vittoria Brambilla, che è anche presidente e fondatrice della Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente, e Striscia la Notizia con Edoardo Stoppa per l’interdizione all’ingresso di piazza Torlonia ai cani.