AVEZZANO – Dopo il cambio nei vertici della società, purtroppo i vecchi fantasmi persistono. E quest’anno, sembrano una zavorra che non si riesce a buttar via.

Cambiano i vertici in settimana nell’Avezzano Calcio, e si passa dall’era Paris alla nuova era D’Alessandro. Poteva aprirsi nel migliore dei modi, ma il nuovo Presidente dovrà aspettare ancora (almeno) una settimana per celebrare la sua prima vittoria.

Al contrario, il neo-Presidente beve oggi dall’amaro calice della sconfitta, confermando la disaffezione dei biancoverdi alle vittorie fuori casa (tranne nel caso di Jesina).

Oggi infatti si è scesi in campo contro un’avversaria pienamente alla portata, che veniva da posizioni inferiori in classifica e 5 sconfitte consecutive. Forse la gara poteva sembrare troppo facile, e per questo si sono persi punti preziosi.

Infatti, primo tempo all’altezza, con l’Avezzano che non subisce più del dovuto ed attacca, senza però trovare la zampata finale per il vantaggio.

Dopo il rientro dagli spogliatoi invece è l’Isernia che inizia a dettare i tempi e dopo appena 15 minuti trova il gol al 60′ con Romano. Accusato il colpo l’Avezzano reagisce con carattere e dopo 10 minuti ritrova il pari con il gol di Dos Santos, che al 70esimo pareggia i conti. Ma in questo secondo tempo le squadre si fronteggiano più apertamente, squilibrandosi e concedendosi ampi spazi a vicenda. Risulta chiaro che il pareggio scontenta entrambe. Purtroppo per i biancoverdi però i padroni di casa ci credono di più e ad 11 minuti dalla fine fissano il punteggio sul 2-1 con Frabotta che, troppo libero, inquadra la porta e regala 3 punti alla sua squadra. Punti che consentono il sorpasso dell’Isernia rispetto all’Avezzano Calcio, relegando i marsicani a penultimi in classifica.

Non il miglior inizio per la nuova dirigenza, ma di tempo ancora ce n’è per riportare la squadra in piazzamenti ben più nobili. Occorrerà raddrizzare il timone; magari l’occasione sarà domenica prossima, dove supportati dal pubblico si riceverà in casa la Savignanese, 10ima in classifica, e quindi ottimo punto di partenza per raddrizzare una stagione iniziata non nel migliore dei modi.

 

PUBBLICITÀ\' ELETTORALE A PAGAMENTO