CAPISTRELLO – Franco Ciciotti si è dimessa sindaco. La lettera è stata protocollata in mattinata, la decisione  viene dopo un’attenta riflessione. Resta da capire se le dimissioni sono irrevocabili o se, nei prossimi 20 giorni, ci potrà essere un ripensamento e il ritiro delle stesse.

Nel frattempo va anche  detto che il suo avvocato, ha rinunciato a presentare l’istanza di revoca degli arresti domiciliari al Giudice del riesame, giudice che nel corso della giornata si esprimerà nei confronti dell’ex consigliere Corrado Di Giacomo e del responsabile dell’Area Tecnica ing. Romeo Di Felice.

Il Sindaco Ciciotti

Con le dimissioni presentate dal sindaco, per il Comune di Capistrello si apre uno scenario tutto nuovo che potrebbe portare ad elezioni nella tarda primavera, in coincidenza probabilmente con le elezioni europee. Le dimissioni hanno in qualche modo colto un tantinio di sorpresa l’opinione pubblica; i consiglieri di maggioranza in queste settimane avevano fatto quadrato intorno al primo cittadino  e lo stesso aveva dichiarato di non pensare all’eventualità. Evidentemente qualcosa in questi ultimi giorni ha contribuito a far cambiare idea.

Come detto,  i prossimi 20 giorni saranno decisivi per la conferma o meno delle dimissioni da primo cittadino, con il Natale si saprà se il Comune andrà verso il  commissariamento e proiettato a future elezioni.